€ 25,00 Gift Card Coin

25,00

Gift Card prepagata Coin da € 25,00

Add to Wishlist
Add to Wishlist
Condividi con noi!

Descrizione

Gift Card Coin

La Gift Card Coin è una Carta Prepagata che ti permette di effettuare acquisti e regali nei tanti punti vendita Coin in tutta Italia.

E’ una tessera a scalare e quindi può essere utilizzata per più acquisti fino a completo esaurimento del valore contenuto o a parziale pagamento di un acquisto.

Non può essere ricaricata e non dà diritto a rimborsi in denaro per l’importo contenuto.E’ al portatore ed equivale a denaro contante: se viene smarrita, rubata o danneggiata, la Carta Coin non può venire bloccata e non può essere attribuita a Coin nessuna responsabilità per il suo uso improprio, furto, smarrimento o danneggiamento.

Se cerchi Prepaid Card Coin, Carte Prepagate Coin, Tessere Omaggio Coin, Buoni Sconto Coin, Buoni Regalo Coin, Voucher Digitali Coin, Carte Elettroniche e Fisiche Coin e tanto altro, allora sei nel posto giusto YGC.

Informazioni aggiuntive

Tipologia GIFT CARD

Ecommerce, Fashion & Accessori

Gift Card

,

Come Funziona

Coin è il department store italiano dedicato al mondo dell’abbigliamento, home decoration, accessori e bellezza ed è da sempre riconosciuto come punto di riferimento dello shopping nei più importanti centri storici. Proporre al cliente la miglior shopping experience della città in un luogo aperto multi-esperienziale è la mission.

La Gift Card Coin è valida entro la data riportata nel box in alto, è cumulabile e spendibile in più soluzioni.
Per utilizzare la tua Gift Card, stampala e presentala alla cassa di uno dei negozi Coin aderenti. Trovi l’elenco dei punti vendita su www.coin.it/stores.
Riceverai in cambio una card plastificata di pari importo e valida per ulteriori 6 mesi.

Per le Aziende

Le gift card multiuso, che comprendono buoni spesa, benzina e carte prepagate, per la legislazione italiana sono considerate beni in natura.

I beni in natura non sono soggetti a contribuzione e/o tassazione né per l’azienda che li eroga, né per chi li riceve.

  • Contributi welfare unilaterali: per il dipendente non costituiscono reddito imponibile ai fini fiscali e previdenziali. Per l’azienda sono al 100% deducibili per importi entro la soglia dei fringe benefit (258,23€ all’anno) o quando l’erogazione avviene come adempimento di un obbligo definito in un regolamento aziendale; in assenza del regolamento aziendale è ammessa la deducibilità entro il limite del 5/1000 del costo del lavoro indicato in bilancio.
  • Conversione del premio di risultato: i vantaggi fiscali sono previsti per i dipendenti con redditi annui inferiori a 80.000€ e per un importo convertito di massimo € 3000 all’anno per dipendente. Come per i contributi welfare CCNL, quando il premio di risultato viene convertito in welfare, per l’azienda è prevista la piena deducibilità e per il dipendente gli importi convertiti non costituiscono reddito imponibile ai fini fiscali e previdenziali nel caso di conversione di premio di risultato è inoltre ammessa la possibilità di superare le soglie di deducibilità normalmente previste per la previdenza complementare (€ 5.164,57) e l’assistenza sanitaria integrativa (€ 3.615,20). Per i lavoratori con reddito superiore a € 80.000 annui gli accordi possono prevedere il riconoscimento del premio sotto forma di welfare, con la conseguente attribuzione dei medesimi benefici fiscali previsti per i dipendenti con redditi inferiori a 80.000€ annui, solo nel caso in cui non sia prevista come alternativa la sua conversione monetaria.
  • Contributi welfare CCNL: per il dipendente non costituiscono reddito imponibile ai fini fiscali e previdenziali e per l’azienda sono costi aziendali deducibili al 100%

Ti potrebbe interessare…