In offerta!

€ 500,00 Gift Card Circuito Vacanze

500,00 495,00

Gift Card prepagata Circuito Vacanze da € 500,00

Esaurito

Add to Wishlist
Add to Wishlist
Condividi con noi!

Descrizione

Carta Prepagata Circuito Vacanze, per i tuoi acquisti e i tuoi regali nei tanti punti vendita e agenzie Circuito Vacanze in tutta Italia.

Informazioni aggiuntive

Tipologia GIFT CARD

Ecommerce, Food & Ristoranti, Hotel & Viaggi, Sport & Tempo Libero

Gift Card

,

Come Funziona

Con la Gift Card Circuito Vacanze è possibile prenotare i viaggi proposti dai migliori Tour Operator Italiani.
Le Gift Card Circuito Vacanze hanno validità 12 mesi, sono cumulabili e spendibili in un’unica soluzione.
Per maggiori informazioni e per la lista dei Tour Operator selezionati clicca qui.

La Gift Card Circuito Vacanze è spendibile dopo 48 ore dal momento dell’acquisto.

Per le Aziende

Le gift card multiuso, che comprendono buoni spesa, benzina e carte prepagate, per la legislazione italiana sono considerate beni in natura.

I beni in natura non sono soggetti a contribuzione e/o tassazione né per l’azienda che li eroga, né per chi li riceve.

  • Contributi welfare unilaterali: per il dipendente non costituiscono reddito imponibile ai fini fiscali e previdenziali. Per l’azienda sono al 100% deducibili per importi entro la soglia dei fringe benefit (258,23€ all’anno) o quando l’erogazione avviene come adempimento di un obbligo definito in un regolamento aziendale; in assenza del regolamento aziendale è ammessa la deducibilità entro il limite del 5/1000 del costo del lavoro indicato in bilancio.
  • Conversione del premio di risultato: i vantaggi fiscali sono previsti per i dipendenti con redditi annui inferiori a 80.000€ e per un importo convertito di massimo € 3000 all’anno per dipendente. Come per i contributi welfare CCNL, quando il premio di risultato viene convertito in welfare, per l’azienda è prevista la piena deducibilità e per il dipendente gli importi convertiti non costituiscono reddito imponibile ai fini fiscali e previdenziali nel caso di conversione di premio di risultato è inoltre ammessa la possibilità di superare le soglie di deducibilità normalmente previste per la previdenza complementare (€ 5.164,57) e l’assistenza sanitaria integrativa (€ 3.615,20). Per i lavoratori con reddito superiore a € 80.000 annui gli accordi possono prevedere il riconoscimento del premio sotto forma di welfare, con la conseguente attribuzione dei medesimi benefici fiscali previsti per i dipendenti con redditi inferiori a 80.000€ annui, solo nel caso in cui non sia prevista come alternativa la sua conversione monetaria.
  • Contributi welfare CCNL: per il dipendente non costituiscono reddito imponibile ai fini fiscali e previdenziali e per l’azienda sono costi aziendali deducibili al 100%

Ti potrebbe interessare…